Vsmart Extensions

Guinea-Bissau-Gambia-Senegal

Il bello del Senegal

Il Delta del fiume Senegal, un paradiso naturale

La ricchezza del suo ecosistema e la permanenza di specchi d’acqua costituiscono una vera e propria oasi di questo biotopo saheliano per questi uccelli migratori che rendono le riserve ed i parchi nazionali di Saint Louis un luogo di riposo e di vita, dopo una traversata da Nord a Sud tramite il corridoio biologico ovest. Con l’arrivo dell’inverno, una carenza stagionale di cibo segna la partenza verso cieli più clementi come le biosfere nella zona di confine del delta del fiume Senegal. E’ la regione che raccoglie il più alto numero di siti naturali ed è il cuore selvaggio del Senegal.


Dieri e Walo

Il Fouta e il Walo hanno optato per un turismo storico-culturale. E’ nell’isola di Morfil che ci si può vedere i luoghi religiosi come la moschea di Fanaye e di Alwar, ammirare le vestigia del passato come il forte di Podor, i presidi commerciali di Dagana e immergerci nella storia leggendaria delle donne del villaggio di Nder del regno del Walo.


Loumpoul

Il gioiello del deserto del Senegal si erge con le sue sabbie che scolpiscono fascinosi ambienti. E’ necessario scalare le dune di sabbia dalle varie sfumature e partire alla ricerca della solitudine. Attraverso ciò che offre di così puro, generoso e naturale, il deserto di Loumpoul vi avvolge nelle emozioni dei primordi del Senegal.


Paese Bassari

« Il » paese delle minoranze etniche e degli scimpanzé, anche se questi emblematici primati sono attualmente difficili da osservare. E’ anche il paese dei popoli dalla ricchezza culturale, socievolezza, fratellanza, ospitalità e valori tradizionali che vi lasceranno probabilmente ricordi forti, tanto quanto l’osservazione dei siti naturali. Dalle sue colline, provate a scendere a valle, lasciandovi cullare dallo scroscio delle cascate di Dindeffelo e delle piccole cateratte di Lombel.



Djoudj

Parco mitico, famoso per la grande migrazione di pellicani, la riserva di Djoudj si estende lungo il fiume Senegal le cui rive attirano migliaia di uccelli migratori ma anche sedentari che formano il proprio ritrovo invernale, in mezzo ad un paesaggio di zone umide; una delle meraviglie classificate dall’Unesco, Djoudj offre al Senegal un pezzo d’Africa d’eccezione e una ricchezza ornitologica senza pari.



Casamance

Tutto il Senegal in un unico ambiente. Apprezzata per le sue spiagge, la celebre stazione balneare di Cap Skirring ed i suoi numerosi bracci di fiume, la mangrovia, la pesca, le tradizioni, i villaggi, l’animismo, la Casamance rivela i profumi d’Africa. E ancora! Al largo delle sue coste ci si imbatte in una fauna acquatica proveniente dal Nord! Sul versante cultura, le risaie celebrano un’arte di vivere unica nel paese.


Bandia

Vero e proprio santuario del mondo animale in Senegal, la riserva di Bandia si sceglie per il turismo di safari, nel cuore della savana di baobab e acacie. Gli appassionati della natura vivranno qui momenti eccezionali. Esperienza, professionalità e qualità dei veicoli da safari, che tu stesso potrai condurre, completano l’offerta della visita al mondo animale, in contatto con le zebre, i rinoceronti, gli eland del derby, i bufali, ecc.


Lago rosa

L’attrazione irresistibile del rally Parigi-Dakar sulla Grande Costa, con le sue spiagge di sabbia bianca a perdita d’occhio, resta una meta turistica importante. Il lago, pioniere del rally, conserva tutte le carte vincenti di una destinazione imprescindibile: una varietà di paesaggi, le dune sabbiose, una spiaggia vergine, l’oceano aperto, consentono di sfuggire alla confusione proponendo attività originali quali il quad, la moto, il camion e il surf.


Delta del Saloum

Il delta del Saloum, terzo polmone verde dell’Africa Occidentale, è una delle più belle baie al mondo, sito importante per la biosfera nel punto in cui si congiungono la terra e il mare. Questa riserva naturale e area protetta del Senegal occupa una superficie ricoperta di mangrovie, conchiglie che danno origine ad isole artificiali e di parchi di mitili. Ambiente che unisce le zone umide con la marina su estuario lacustre e palustre, questo sito di Ramsar ospita il parco del delta del Saloum, terzo sito per importanza ornitologica dell’Africa Occidentale.


Niokolo Koba

Dall’oca della Gambia al babbuino, dalla gru coronata , all’ippopotamo, dal bubalo alla pantera, si possono osservare la maggior parte delle specie faunistiche selvatiche africane e, in modo particolare, il più prestigioso di tutti: il leone. Per ragioni edafiche e trofiche, la produttività di questa regione del Senegal è bassa. Gli animali sono meno numerosi rispetto all’Africa orientale. Questo rifugio di fauna selvatica senegalese garantisce una totale fusione con la natura e concede ai suoi visitatori la sensazione di una solitudine dei primordi, in mezzo a boschi di tek e foreste di bambù.


 

 

Seguici su




Tutti i diritti sono riservati, e vietata qualsiasi riproduzione totale o parziale dei contenuti presenti in questo sito web senza autorizzazione.