il Gambia

il sorridente Gambia, questa terra di danze e canti che evocano immediatamente l’Africa, affonda le sue radici melodiose in tradizioni ancestrali. Pur essendo un piccolo stato racchiuso fra il Senegal e l’Oceano Atlantico, offre ai viaggiatori una molteplicità di luoghi da visitare ed una varietà di escursioni affascinanti. E’ possibile ammirare il magnifico estuario del fiume e dei suoi bolongs – bracci di mare – dove vi sono paludi di mangrovia. Terra per eccellenza  del birdwatching, offre agli appassionaticon più di 560 specie di uccelli. Oltre alle zone costiere Senegalraggidisole propone ai suoi clienti l’interno del paese, con luoghi come le case degli schiavi di Janjanbureh ex Georges town,o la scoperta gli incredibili monumenti sepolcrali che evidenziano la presenza dell’uomo preistorico: i Senegambian Stones Circles di Wassu. Il festoso Gambia, celebra il roots festival – processione in commemorazione delle vittime della schiavitù –ed possibile visitare Juffureth, luogo in cui ha preso origine la storia dello sceneggiato televisivo Radici:le vicissitudini di Kunta Kinta, un mandigo ridotto in schiavitù nel 1767 e deportato nel Nuovo Continente per lavorare nelle piantagioni. Per gli amanti della natura selvaggia ed incontaminata The Abuko Nature Reserve ospita animali selvatici da osservare. il Gambia è anche Makasutu, una foresta di palme nei meandri del fiume Gambia.