Guinea Conakry

La Guinea Conakry è una meraviglia della natura, l’ultimo Eden dell’Africa occidentale dove tutto è rimasto come la prima mattina della creazione.E’ una terra verde e selvaggia, bellissima, ancora preservata dal turismo di massa e un paradiso per l’ecoturismo.Il paese lascia alle persone che lo visitano per la prima volta un forte desiderio di tornare. Le diversità fisiche ed etniche fanno di questo paese la « sintesi dell’Africa occidentale » e offre ai visitatori l’immagine di un paradiso turistico con risorse naturali molto varie e ancora poco sfruttate.Un paese che ha saputo proteggere l’ambiente e preservare il suo patrimonio, riuscendo così a garantire un’esperienza di turismo autentico, con paesaggi eccezionali come le impressionanti cascate di Kikon, una destinazione sotto il segno dell’avventura, o quelle chiamate Le Voile de la Mariée che formano una splendida piscina naturale dove è possibile fare un bagno ristoratore.Tra mare, montagne, foreste, la savana e il Sahel, c’è qualcosa per tutti i gusti. Dalla Guinea  marittima con le spiagge di sabbia bianca di  Bel  Air, le isole boschive con spiagge di sabbia delle Isole di Loos, le foreste di mangrovie della Baia di Sangareyah, le palme del massiccio del Fouta Djalon con le  cascate di Kambadaga.E ancora: le scogliere e i panorami mozzafiato attraverso l’Alta Guinea  composta da terra rossa, foreste di mango e karitè e la Guinea forestale popolata di animali e di spazi inviolati.Per non dimenticare il Monte Nimba (1752 s.l.m.) il punto più alto in Africa occidentale, già classificato patrimonio mondiale dell’Unesco, con i suoi rospi vivipari unici al mondo e gli scimpanzé di Bossou a lola che si inebriano di vino di palma, le profonde cascate di Soumba e le lussureggianti foreste primarie che pongono la Guinea Conakry in prima linea nella sub-regione per il turismo d’avventura, l’arrampicata e l’ecoturismo.Ovunque si vada, si scoprirà un paese con una bellezza accattivante.