Tour della Casamance e della Guinea Bissau

 

 Un tour  della   casamance e della Guinee bissau in un mondo fatto di foreste, lagune, bracci di mare e spiagge, in mezzo ad una vegetazione lussureggiante, impregnata di cultura animista immutata nel tempo, ricca di segreti gelosamente conservati .Conoscerete persone cordiali ed allegre,  visiterete villaggi dove la gente è sempre indaffarata, prenderete tra le braccia piccoli bambini dai profondi occhi neri. Potremo scambiare con i guaritori possessori di riti di iniziazione e spiritualità popolare .Un viaggio su misura in Guinea Bissau e un soggiorno nelle isole Bijagos per apprezzare e vivere la cultura incontaminata di questi luoghi paradisiaci che rappresentano un mondo a parte in mezzo al mare, oltre a essere un esempio di conservazione della religione animista tradizionale presso gli abitanti del luogo. Questa etnia si distingue per la sua dimensione spirituale e animista molto marcata, che ha portato alla sacralizzazione di alcune aree e isole dove si svolgono riti e cerimonie di iniziazione. Un popolo autentico, protetto da influenze esterne grazie all’insularità, che vive in autarchia e in osmosi con una natura incontaminata.

“Si può fare altro che guardare verso l’Arabia Saudita o verso l’Occidente. Si può guardare verso l’interno dell’Africa, la sua cultura, la sua spiritualità”. Cit. Ousmane Sembene (scrittore e regista senegalese, considerato tra i più grandi autori e cineasti della cultura africana).

Giorno 1                                                   Italia – Dakar

Arrivoall’aeroporto, accoglienza e trasferimento in hotel. Pernottamento.

Giorno 2                                                  Fatick-Kaolack

Partenza per Fatick per la visita del centro di Malango  (centro di medicina tradizionale, il Regno dei “saltigués”, detentori di scienze endogene ed alte cariche spirituali, guaritor iche si sono presicura, sin dalla note dei tempi, della salute delle popolazioni senegalesi appartenentiall’etnia Serer molto rispettati in tutto il Senegal), scambio di opinioni con gli anziani saggi ( l’anziano non è Dio, ma è la persona che avrà passa to più tempo con Dio). E proseguimento per Kaolack attraversando terre salate   arrive pranzo e  visita  a un  mercato tipico  con  erbe medicinali , cena e pernottamento in hotel

Giorno 3                                                   Kaolack -Ziguinchor

Partenza di buon mattin oAttraversamento delGambia.Traversata  con  traghetto  ci si  richiede pazienza Immersione nella foresta della Casamance con i suoi paesaggi di savane tropicali  e   trasferimento per Ziguinchor pace, tranquillità e il battito profondo dell’Africa nera è ciò  che la Casamance offre a tutti coloro che hanno la voglia e la pazienza di perdersi nei suo iterritori, tra la natura esplosiva delle foreste protette e sulle sue terre, inondante e fertili anche nella stagione arida arrivo a Ziguinchor, capitale della Casamance, dall’aspetto di antico possedimento coloniale e porto fluviale cena e pernottamento

Giorno 4                                            Dioher-Nianbalan-Oussouye

Spostamento attraverso la verde foresta della  bassa Casamance in comunione con i Diola, i popoli della foresta, nei loro ambienti unici e straordinari: le caratteristiche case ad impluvio, con il tetto ad imbuto che permette di godere del sole e di raccogliere l’acqua in caso di pioggia, palmeti,alberi sacri visita al Re di Oussouye Sibulumbai Diedhiou   guardiano del  bosco sacro  prottetore del reame di Kassa conservatore dei  riti ancestrali della religione tradizionale animista Arrivo e pranzo  e relax nella più rinomata località balneare del Senegal.

Giorno 5                                              Bouyouyouye e Kabrousse

Visita  dei  popoli Diola con i riti, gli usi ed i costumi di un mondo radicato nella religione animista Questo gioiello naturale e popolato da etnie animiste che mantengono intatte le loro tradizioni e le abitudini di vita ancestrali ai piedi dei alberis acri giganti.  La vita nei villaggi è scandita dalle cerimonie spesso segrete e gelosamente custodite dagli abitanti pranzo e visita ad uno stregone capace con suoi feticci di leggere il futuro cena e pernottamento



Giorno   6                                        Ehidje –Mlomp -Djiromait

Partenza in piroga per  attraverso i bracci delfiume per ammirare le mangrovie.Sosta lungo il fiume per visitare il  villaggio sacro di Ehidje  .L isola dei feticci rifuta i morti non c’ e  cimiterro. Trasferimento per Mlomp per ammirare la grande maestria dei diola nella costruzione di case a più piani, uniche in Africa  cena  e pernottamento

Giorno7                                           Quinhamel

Dopo colazione espletamento delle formalità di rito per ottenere il visto e attraversamento della frontiera con la Guinea- Bissau. Proseguimento per uno spostamento a sud, verso la capitale del paese, Bissau, attraverso fiumi e paesaggil ussureggianti, Arrivo a Qunhame lvisiteremo una fabbrica locale che produce la  “Cana”, un liquore locale simile al Rhum, dalla fermentazione della canna da zucchero. Questa unità produttiva, tipica dell’epocaco loniale, è ancora in funzione. Con isuoi lentimotori, le lunghe puleggee di grandi ingranaggi è un esempio vivente di “Archeologia Post-Industriale”. Cena e pernottamentoa Bissau.

Giorno  8                 Bissau – Bubaque(Arcipelago delle Bijagos)

Dopo colaione visita della capitale del paese caratterizzato da edifici in architettura coloniale portoghese.Imbarco per l’arcipelago delle Bijagos al largo delle coste. Parte integrante del territorio Bissau guineano, l’arcipelago delle Bijagos, che ricopre una superficie di circa 1625 km2, è costituito da una miriade di isole e isolotti su uno zoccolo roccioso di origine sedimentaria. Per conoscenza, lo stato nel suoi nsieme acquista il 20% della superficie in più quando c’è bassa marea poiché l’ampiezza delle maree è molto evidente fra le isole, e anche le spiagge diventano più grandi per lo stesso motivo. Arrivo a Bubaque, strategicamente collocato nelc uoredell’arcipelago, che sarà nostro punto di partenza per la scoperta dei parchi nazionali e delle altre isole.

Giorno  9–                             Canhabaque – Bubaque

 Navigazione verso Canhabaque, l’isol degli iniziati, l’isola delle tradizion iabitata da popolazioni fortemente legate a tradizioni e costume millenari,i cui antenati hanno lasciat trace culturali innegabili e fiere del proprio isolamento rispetto alla terraferma.Questo gioiello naturale e popolato da etnie animiste che mantengono intatte le loro tradizioni e le abitudini di vita ancestrali. Gliabitanti di etnia Bijagos hanno ricevuto scarse influenze dall’esterno. L’isolamento, dovuto all’insularità e alla mancanza  di trasporti, ha svolto un ruoloi mportante.Rientro  e visita del museo etnico  di  Bubaque cena  e  pernottamento

 Giorno 10                                         Soga-Angurman- Bubaque

Escursione in barca verso Anguruman, passando dalla baia di Soga Immersione nella naturas elvaggia dove percorso nella foresta alla scoperta del modo di vivere tradizionale della popolazione. Visita del villaggio, saluto al consiglio dei saggi e al consiglio delle donne e danza di benvenuto.Trasferimento perAnguruman ci offrirà meravigliose spiagge selvagge e un piccolo ristorantino all’ombra di un grande albero.Relax   sulla spiaggia in una natura selvaggia e incontaminata e di un luogo selvaggio da sogno e incantevole da brividi indescrivibile.

 Giorno  11                                                  CacheuTrasferimento per Bissau, attraversando l ’Arcipelago delle Bijagos, gioielli del mare, meraviglia immersa nelle acque calde, abitate da popolazioni fortemente legate a tradizioni e costumi millenari, i cui antenati hanno lasciato tracce cultura liinnegabili e fiere del proprio isolamento rispetto alla terraferma.Partenza per  la visita di Cacheu. Porto  Portoghese  dal  1588,  molto  prima  dell’epoca  coloniale,   guadagnò importanza economica  come  centro della tratta negriera nel  17°  e  18°  secolo.  Del  passato commerciale rimane un minuscolo forte, una serie di statue bronzee rappresentanti i primi navigatori e qualche edificio dell’epoca  coloniale. Visita  di    Cachungo.Trasferimento  per Ziguinchor arrivo cena e pernottamento

 Giorno 12                                              Ziguinchor-Dakar

Dopo la prima colazione partenza per  il porto e  imbarco per Dakar sarà possibileammirare il paesaggio nei pressi della foce del fiume Casamance, punteggiato di villaggi di pescatori; con un po’ di fortuna si potrà ammirare il balletto dei delfini che inseguonola nave Cena e pernottamento sulla nave

 Giorno 13

Arrivo a Dakar. Colazione e giornata a disposizione da dedicare al relax a bordo piscina, o per fare shopping. E trasferimentoall’aeroporto. Volo per l’Italia.

Quote di Partecipazione – ViaggiIndividuali     min/max 2/8 partecipanti:
base   per 2 persone: € 1600,00 a persona
base  per 4 persone: € 1400,00  a  persna
base  per 6-8 persone: € 1200.,00 a  persona

LA QUOTA COMPRENDE

–    13  giorni -12notti con sistemazione in hotel di 3° categoria e semplicistrutture con bungalow, lodge
–    Guidaturistica in italiano
–    Assistenza in aeroporto.
–    Transfertaeroporto/hotel
–    Tour in auto, van o minibus con aria condizionataadusoeslusivo
–    Trattamento di mezzapensione
–    Ingressiailuoghi di visita come da programma
-Viaggio in nave in cabinadoppia/quadrupla con bagnoprivato

LA QUOTA NON COMPRENDE

–    Le bevande ai pasti
–    Le escursionifacoltative e le visite extra
–    Le spesepersonali
–    Extra e mance (non obbligatorie, sebbene di consuetudine)
–    Tuttociòche non è specificato alla voce “La quota comprende”